top of page
  • Immagine del redattoreMara di Noia

L'importanza del "cambiamento" alimentare

Nei cambi di stagione, quando stiamo poco bene, quando avvertiamo stanchezza o viviamo un momenti difficile o di forte stress, spesso non possiamo agire su ciò che si trova al di fuori di noi come il nostro ambiente di lo stesso lavoro, i passaggi importanti e/o i cambi di stagione complessi.

Ma in realtà possiamo sempre fare qualcosa per stare meglio, e controllare ciò che è in nostro potere.


Possiamo sempre partire dal nostro cibo, da quello che scegliamo ogni giorno.


Anzi, vi dirò dirò di più, tanto più il nostro momento è difficile, tanto più lo dobbiamo fare. Spesso diciamo frasi tipo“ non ho la testa per …”, “ in questo momento ho così tanto stress che non riesco a seguire un piano alimentare sano …”, “ in questo momento non riesco a fare una spesa sana…”, non cogliendo il grande messaggio: sono proprio questi i momenti giusti invece di dedicarci alla nostra salute attraverso il potere del cibo, rafforzando il nostro corpo e la nostra mente.



Possiamo utilizzare il cibo come rimedio, più volte al giorno, e senza effetti collaterali. Ed è la terapia più dolce che esista.

Dopo i primi giorni di disorientamento, che possono capitare, sentiremo ritornare le nostre energie, e soprattutto la nostra energia e lucidità mentale, quella che ci occorre, quando il gioco si fa duro.


Non permettiamo all’eccesso di zucchero, di alcol, di derivati raffinati della farina, di salumi e carni rosse, di indebolire il nostro corpo, ma soprattutto la nostra mente.


Buon cambiamento a tutti!

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page